Artigianato come Tradizione e come Futuro


L'artigianato fa parte della mia famiglia da generazioni, e spero che lo sarà anche nel suo futuro. Ecco perché il nostro lavoro non può essere isolato dal nostro desiderio e sforzo di garantire la sopravvivenza della nostra arte.

Miani Venetian Jewelry è una piccola bottega artigiana a Venezia, nel Sestiere di Cannaregio. Quando arriverai a Venezia probabilmente inizierai a passeggiare lungo  Strada Nova, e mentre ti starai dirigendo inevitabilmente verso il  Ponte di Rialto, potresti ritrovarti incantato dalle numerose  calli strette che si estendono a formare un affascinante labirinto all'interno della città. In alcune di esse potrai imbatterti in una scena al tempo stesso molto familiare e sempre più rara: una piccola vetrina, a volte un po' buia, forse in un angolo, altre volte in bella vista. Guardando all'interno potrai vedere innumerevoli scaffali pieni di gioielli in vetro, o forse intricate sculture realizzate con vetro di Murano, altre volte delle maschere veneziane. Se sei davvero fortunato, potresti anche vedere qualcuno - magari più sul retro - di fronte a una piccola fiamma, o circondato da strani strumenti e materiali, che lavorano in quel modo silenzioso e concentrato che si ritrova in tutte le persone che creano cose con le loro mani.

Sono gli artigiani di Venezia, spesso lontani dalle strade più trafficate, sempre meno ogni anno, ma non meno determinati a mantenere vivi secoli di tradizioni e arte, un piccolo prodotto artigianale alla volta.

Io e la mia famiglia

Nicola e Elena Miani di fronte al loro laboratorio di gioielli di vetro a Venezia, Italia

Il mio nome è Nicola Miani, e sebbene sia relativamente nuovo al mondo della lavorazione del vetro – era il 2003 quando ho aperto il mio primo laboratorio del vetro con mia Sorella, in Ghetto Novo – la mia famiglia ed io non siamo affatto estranei all'artigianato. Mio nonno lavorava la pelle, mentre mio padre creava cornici e scatole per gioielli con l'argento. Mia madre disegnava miniature e decorazioni floreali con smalti vetrosi, un'arte che in seguito ha insegnato anche a me. Elena, mia sorella minore, d'altra parte, ha imparato le tradizionali tecniche di lavorazione a Lume per creare perle di vetro, lavorando per alcuni anni in una nota azienda veneziana.

L'artigianato fa parte di noi da sempre: crediamo che il lavoro fatto a mano valga la fatica e che nulla di realizzato industrialmente potrà mai essere paragonabile. Ecco perché ci proponiamo di vendere solo autentico vetro di Murano e prodotti creati da artigiani veneziani: dai gioielli in vetro, alle sculture in vetro, alle borse e ai quaderni stampati con dipinti originali di un acquarellista, nel nostro laboratorio raccogliamo i pezzi più belli di amici e colleghi artigiani.

Questo vale anche per il nostro negozio online – e su Etsy e altre piattaforme – dove troverai solo gioielli in vetro veneziano progettati e assemblati da noi, utilizzando perle di originale vetro di Murano realizzate da mia sorella e da altri artigiani veneziani.

La nostra missione: diffondere consapevolezza sul nostro artigianato

Quando abbiamo creato questa piattaforma volevamo che più persone possibili scoprissero di più sul nostro mestiere: in molti conoscono il vetro di Murano almeno di nome, ma non molti hanno avuto la possibilità di vedere i suoi retroscena, incontrare le persone che ci stanno dietro, e innamorarsene come noi.

Crediamo che la bellezza dell'artigianato stia nel modo in cui l'arte si intreccia con la città in cui nasce, la sua storia e le sue tradizioni. È un'occasione per tecniche secolari di incontrare strumenti moderni, e per estetiche antiche di rispondere a sensibilità moderne. Ecco perché il nostro lavoro non può essere isolato dal nostro desiderio e sforzo di preservare un mestiere tanto meraviglioso quanto a rischio.

Chiunque abbia mai vissuto o lavorato a Venezia sa che esiste una simbiosi tra le persone e la loro città, in modo molto simile a quella che esiste tra la città e la laguna. Ma i locali che vivono in città sono sempre più rari, e gli artigiani che vivono della loro arte affrontano gli stessi problemi. In queste circostanze il turismo è sia la malattia che la cura: Venezia non può sopravvivere senza le persone che la visitano, ma non può sopravvivere nemmeno se non si fa qualcosa per il modo in cui le persone la vedono e la vivono.

Ecco perché abbiamo bisogno di persone come te,

persone che apprezzano lo spirito di Venezia e che desiderano informarsi sulla sua storia, sulle sue tradizioni e sui suoi problemi, in modo che la sua bellezza e i suoi abitanti possano resistere alla prova del tempo.

Il nostro obiettivo con questo blog è di fornirti informazioni ed approfondimenti sul nostro mestiere, diffondere consapevolezza sull'importanza del turismo sostenibile, e promuovere l'artigianato autentico e un'esperienza più significativa della nostra città.

Ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto! Quindi se conosci qualcuno che condivide il tuo amore per l'artigianato o per la nostra città, spargi la voce: racconta loro di Venezia, delle numerose iniziative per preservarla, dei suoi artigiani e del loro lavoro, e perché no anche del nostro blog!

Nel frattempo, cosa vorresti sapere di più sulle perle?
Dimmelo nei commenti!


2 commenti


  • Nicola Miani

    @Alexandra Thank you so much for you kind words!
    We both make our beads and sell our jewels inside our workshop in Cannaregio. It’s a bit of a tight fit, but we manage! The working area is right in front of one of our shop’s windows, so people who walk by can see my sister while she works.

    The technique we use to make our beads is called lampworking, which requires glass sticks (called “canne”) produced on the island of Murano by certified glassworks. These “canne” are melted and mixed in front of a flame and poured over a copper stick to obtain the beads.
    The colors available are many, and they are the results of chemical reactions that I am admittedly not very knowledgeable of.

    We are glad you like our blue lagoon, though! It’s our favorite, which is why we decorated both our physical and digital shop with it!

    If you have any more questions feel free to ask! You can also find two pages that talk about bead-making and glass history in the slideshow on our homepage.


  • Alexandra

    Thank you for creating such beauty, and for your thoughts on responsible tourism. Do you make your beads on site, or do you have a special workshop elsewhere where they are made? How do you make your exquisite blue lagoon colour?


Lascia un commento


I commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione